Raggio: Chiuso
Raggio:
km Set radius for geolocation
Cerca

Il Giardino delle Erbe “Augusto Rinaldi Ceroni” di Casola Valsenio inserito tra le strutture certificate “Tesoro d’Italia 2018”

Il Giardino delle Erbe “Augusto Rinaldi Ceroni” di Casola Valsenio  inserito tra le strutture certificate “Tesoro d’Italia 2018”

Il Giardino delle Erbe “Augusto Rinaldi Ceroni” di Casola Valsenio è “Tesoro d’Italia 2018”

La certificazione è stata conferita dal team del magazine e ufficializzata attraverso

la pubblicazione sul sito www.tesoriditaliamagazine.it al link: https://www.tesoriditaliamagazine.it/il-giardino-delle-erbe-augusto-rinaldi-ceroni/.

Durante una visita a Imola in occasione del Peroni Race Weekend in autodromo, la troupe è stata accompagnata dallo staff di If Imola Faenza Tourism Company alla scoperta di altri luoghi caratteristici del territorio.  In particolare, gli operatori di Tesori d’Italia Magazine sono stati particolarmente colpiti dalle colline e dai borghi, a cominciare da Dozza e Brisighella, manifestando poi un particolare entusiasmo per il Giardino di Casola, al quale hanno deciso di assegnare il riconoscimento.

«Questa certificazione ci aiuta a proseguire nella nostra opera di diffusione e divulgazione delle conoscenze e dei possibili utilizzi delle piante – sottolinea il direttore, Sauro Biffi -. Stiamo lavorando per aggiornare e rendere il Giardino più fruibile anche per i portatori di handicap. Non è facile, perché la collocazione collinare e la necessità di tenere conto anche delle esigenze agronomiche delle nostre coltivazioni comportano la presenza inevitabile di dislivelli e di tratti sterrati. Siamo contenti: il pubblico sta aumentando, si amplia la platea degli appassionati, c’è un’attenzione crescente all’uso delle erbe a scopo scientifico, medico e gastronomico».

Di proprietà della Regione Emilia Romagna, il Giardino è oggi affidato al Parco della Vena del Gesso Romagnola e condotto dalla cooperativa Montana Valle del Senio. È stato inaugurato nel 1975, ma ha radici ben più lontane: nacque infatti nel 1938 grazie al professor Augusto Rinaldi Ceroni, allora direttore della scuola di avviamento professionale di tipo agrario, che ottenne dalle autorità scolastiche il permesso di adibire a campo sperimentale di piante officinali una parcella di terreno concessa dal Comune alla scuola per le esercitazioni degli alunni. Entrato a far parte del Sistema Museale della Provincia di Ravenna nel 2003, il Giardino ha sempre svolto un importante funzione didattica e divulgativa, garantendo la conservazione di oltre 480 specie officinali diverse, autoctone e non. Oggi il Giardino delle Erbe occupa quattro ettari di terreno ed è una mostra permanente di piante aromatiche, medicinali, da essenza, da cosmesi e mellifere.

«Il lavoro di If continua con l’obiettivo di valorizzare tutte le eccellenze del nostro territorio, per trasformarle in altrettante mete turistiche – commenta il direttore di If, Erik Lanzoni -. L’area di Imola e Faenza ci permette davvero di proporre tante esperienze ai visitatori tra wellness, trekking e bike, motori, enogastronomia, natura e cultura. Tante suggestioni che suscitano sempre maggiore apprezzamento sia in Italia che all’estero, per continuare quel trend di crescita che i dati sulle presenze hanno registrato negli ultimi anni».

 

Chiedi informazioni